Image description

TERMOGRAMMA

SCARICA IL PDF

CONTATTACI

INFORMAZIONI

Telefono - 0734 / 59698    info@termogramma.it

In questa galleria sono riportati alcuni esempi di casi risolti con l'ausilio della tecnica termografica:

Descrizione immagine
Descrizione immagine

In questo incarico, il cliente voleva individuare il tragitto seguito da un tubo dell'acqua calda "sanitaria" che, essendo realizzato in materiale plastico, non risultava individuabile tramite il classico "metal detector": con una semplice termografia (immagine a destra) è stato possibile individuare immediatamente il percorso del tubo in oggetto.




Descrizione immagine
Descrizione immagine

In questa stanza, una grave infiltrazione proveniente dal terrazzo superiore, si verificava puntualmente dopo ogni temporale: grazie al termogramma ottenuto mostrando tutte le aree con una temperatura inferiore ai 14°C (immagine di destra), è stata individuata l'area maggiormante interessata dal fenomeno, permettendo di indirizzare l'analisi delle maestranze in aree più mirate.




Descrizione immagine
Descrizione immagine

In questo caso il committente ha formulato la richiesta di venire a conoscenza della "tessitura muraria" e della presenza di vecchi ingressi murati dai precedenti proprietari, della sua abitazione appena acquistata: grazie all'applicazione della tecnica di "termografia attiva", le strutture celate dall'intonaco sono state rivelate. Nell'immagine di destra, si nota la presenza di un vecchio ingresso ormai "tamponato", con la visualizzazione del suo architrave e del profilo delle tavelle utilizzate per l'esecuzione dell'opera.




Descrizione immagine
Descrizione immagine

Queste foto sono riferite al caso di cui sopra accennato: anche in questa parete, grazie alla tecnica della "termografia attiva" (foto a destra), è stata messa in evidenza la disposizione dei laterizi e soprattutto la presenza di un altro architrave che indica la presenza di una porta ormai tamponata.

Da notare anche la piccola porzione visibile di solaio che svela la sua realizzazione con la tecnica del "laterocemento".






 

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Quello riportato nella foto di sinistra è un accumulatore al piombo, installato su un carrello elevatore con portata di 1,5 TON: il proprietario lamentava un abbassamento delle prestazioni del mezzo in oggetto (ridotta autonomia e perdita di potenza). Effettuando una termografia dopo qualche ora di utilizzo del carrello elevatore, tramite l'evidenziazione "in rosso" di tutte le aree aventi una temperatura superiore a 18,1°C (foto di destra), si sono notate quattro connessioni di potenza problematiche: la loro sostituzione ha eliminato i problemi che affliggevano il mezzo operativo.






Descrizione immagine
Descrizione immagine

In questo caso, un caricabatterie ad uso professionale, per la ricarica di batterie industriali, era affetto da una grave perdita di potenza.

Dopo aver rimosso l'involucro di protezione ed aver fatto lavorare il macchinario in esame per qualche minuto, esaminando il trasformatore trifase di potenza (foto a sinistra) è emerso il malfunzionamento della sua terza colonna (foto a destra). Grazie a questo esame, in pochi minuti il tecnico specializzato ha potuto risolvere il problema, evitando sperchi di tempo e di denaro.


Descrizione immagine
Descrizione immagine

Questo termogramma è stato realizzato per conto di un medico specializzato, che voleva una ulteriore conferma ad una diagnosi effettuata ad un paziente il quale, lamentava dolori al dito indice, ed al dito medio, della mano sinistra: la differenza di temperatura localizzata, ha dato conferma di problemi circolatori che sono stati affrontati con terapie mirate.

NOTA IMPORTANTE: nessun tecnico termografico, seppur certificato, può esprimersi in ambito medico con diagnosi e/o terapie!

SOLO UN MEDICO POTRA' INTERPRETARE I TERMOGRAMMI, FARE DIAGNOSI E PRESCRIVERE TERAPIE E/O FARMACI!

Descrizione immagine
Descrizione immagine

Con la termografia si possono effettuare efficaci e puntuali esami su pannelli solari fotovoltaici. La "macchia bianca", visibile nel termogramma a destra è chiamata "Hot Spot" ed è sintomo di un difetto nel pannello in esame: questo può comportare una perdita di produttività nell'impianto fotovoltaico o, nella peggiore delle ipotesi, gravi danni da interruzione di servizio o da incendio.

Descrizione immagine
Descrizione immagine

La zampa di questo cane non presentava nulla che, ad occhio nudo, giustificasse il dolore del povero animale che, all'interruzione della terapia antinfiammatoria, ricominciava a zoppicare. Utilizzando la termocamera e filtrando opportunamente le immagini, lo strumento ha sovrapposto all'immagine "nel visibile" delle aree di colore rosso, nei punti a temperatura più elevata (foto a dx). Il "pattern" ottenuto non era tipico di una causa "endogena" e quindi si è optato per una radiografia: nella zampa del cane era conficcato uno spezzone di aculeo d'istrice che è stato rimoso dall'abile chirurgo veterinario, per il quale è stata effettuata la termografia.